Diffondi le tue notizie

Pubblica ora il tuo guest post e articoli gratis con un link verso il tuo sito 

Libia, il sindaco della città di Ghat invita gli investimenti stranieri

da | Giu 1, 2022 | Lifestyle

Intervista esclusiva di “Strumenti Politici” al sindaco della città-oasi di Ghat, nella regione del Fezzan nel sud della Libia, vicino al confine con l’Algeria. Ibrahim Mustafa Salem guida questo posto straordinario che ha include parti di deserto ed è riuscito a conservare un certo grado di stabilità nel corso della guerra civile. Oggi il sindaco vorrebbe proporre a investitori e operatori stranieri di venire a Ghat per comprendere come con il loro aiuto si possa far fruttare un grande potenziale nelle infrastrutture, nell’edilizia, nel turismo, nella cultura e nella sanità.

La situazione sociale ed economica di Ghat rispetto al resto del Paese

Il sindaco Salem, ex funzionario degli affari sociali e capo del Dipartimento delle ONG, successore del sindaco Moussa Al Kouni, spiega che attualmente il comune di Ghat risponde direttamente al governo di Abdel Hamid Dabaiba. Le divisioni politiche non minacciano la sicurezza nella zona, non vi particolari problemi di illegalità. Le differenze politiche colpiscono i servizi di sicurezza in maniera non devastante. I servizi forniti dal governo centrale di Dabaiba sono buoni e dati in maniera consapevole. La chiusura degli impianti petroliferi nel sud della Libia è stata qualcosa di pesante, di terribile, che ha tolto ai cittadini le loro quote di proventi delle attività. Il blocco petrolifero era stato attuato e appoggiato dal generale Khalifa Haftar per fare pressione sui Paesi che sono coinvolti nelle vicende della Libia. Ma adesso la situazione sta tornando a posto perché c’è la promessa di far lavorare gli esperti e gli ingegneri di Ghat e di ridare ai libici le azioni petrolifere. Con la Libyan Oil Corporation vi è un accordo e il governo di unità nazionale ha stabilito la creazione di una raffineria nel sud del Paese.

Gli abitanti e i problemi attuali

A Ghat vivono soprattutto abitanti di etnia Twareg. Purtroppo vi è il problema della mancanza di documenti: pur risiedendo in Libia da tante generazioni, molti sono ancora privi di identità legale. Il sindaco dice di aver esortato i ministeri, i governi, i parlamentari e i rappresentanti della Commissione di Ginevra a risolvere la questione e dare un’identità ai Twareg. Bisogna concedere loro tutti i pieni diritti purché non in contrasto con la legge. Per il momento, comunque, l’uscita dalla crisi generalizzata del Paese sono le elezioni presidenziali, dice Salem.

Le prospettive economiche e di sviluppo di Ghat

Il sindaco Salem ha già pronta una strategia di sviluppo globale ed è disponibile a collaborare con tutti i partiti e le varie organizzazioni, ed ha come priorità dare istruzione, servizi sanitari e ambientali e piani di emancipazione alle donne di Ghat. Alle le imprese estere offre tutte le possibilità di collaborazione per investimenti di successo nella sicurezza, nella coltivazione di vaste aree fertili e nella creazione di  linee commerciale fra la Libia e la vicina Algeria. Poi vi sono iniziative per gli impianti fotovoltaici, ma sono ancora sulla carta. Il sindaco Salem propone di scambiare e condividere idee per realizzare investimenti di successo nella Libia meridionale e vorrebbe entrare in contatto con organizzazioni che cercano di investire nell’area.

Fonte originale: https://strumentipolitici.it/esclusiva-la-citta-di-ghat2-apre-la-strada-agli-investimenti-stranieri-parola-al-sindaco-ibrahim-mustafa-salem/




Ti potrebbero anche interessare:

Di cosa sono fatti i palloncini?

Di cosa sono fatti i palloncini?

Tutti noi alle feste amiamo trovare allestimenti fatti realizzati con i palloncini colorati. Il loro abituale utilizzo è quello decorativo delle sale per feste di compleanno o cerimonie varie. Ma vi siete mai chiesti di cosa sono fatti i palloncini? I palloncini sono...

Vasi Abitastore: un incontro tra modernità e tempi antichi

Vasi Abitastore: un incontro tra modernità e tempi antichi

Colorati, moderni, etnici, piccoli oppure grandi, un tempo indispensabili e tuttora molto amati per arredare la nostra casa. Stiamo parlando naturalmente dei vasi: oggetti decorativi che con il passare degli anni hanno oltretutto mantenuto la loro funzionalità. In...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pubblica il tuo articolo

L’article marketing e il guest posting efficace lo puoi fare qui su Timeofweb.com

Registrati e pubblica il tuo articolo con i link verso il tuo sito web.

È gratis!